ANSA ULTIM'ORA

Torino – Il consiglio comunale boccia la Tav. I giovani di Forza Italia replicano: “Così diciamo NO ad un’Italia moderna e competitiva”

ottobre 30th, 2018 | by redazione
Torino – Il consiglio comunale boccia la Tav.  I giovani di Forza Italia replicano: “Così diciamo NO ad un’Italia moderna e competitiva”
Bar Italia
0
 Torino –  Con 23 voti favorevoli e due contrari il Consiglio comunale di Torino ha approvato l’ordine del giorno M5S che esprime un parere negativo alla Tav chiedendone la sospensione in attesa dei risultati dell’analisi costi/benefici. Una decisione che ha scatenato la reazione dei sindacati e dell’opposizione. Mentre gli esponenti del Pd sono stati espulsi dall’aula per aver esposto cartelli favorevoli alla Tav, i giovani di Forza Italia hanno affidato al loro coordinatore  la voce del dissenso “Come movimento giovanile vogliamo dare un forte segnale: caro Governo e Sindaco Appendino state commettendo un grave errore perché gran parte dei giovani dicono SI alla TAV – esordisce Tommaso Varaldo, coordinatore del movimento giovanile di Forza Italia a Torino – le teorie deliranti sulla visione del Paese da parte del M5S e dei loro sostenitori che negli anni ci hanno abituato a vedere a ferro e fuoco la Val Susa si combattono con l’informazione e con il progresso”.
 “Cominciamo con il dire che non fare la TAV costerebbe all’Italia più di 4 miliardi anziché i 2,9 previsti per avere un’opera nuova, aggiornata e competitiva – conclude Varaldo – dire NO TAV, per altro senza aver prima fatto l’attenta analisi dei costi-benefici che i M5S aveva promesso, significa dire NO ad un’Italia moderna, aperta, efficiente, competitiva, che punti sul turismo, sull’export, sulle infrastrutture, sul commercio, sui trasporti. Significa costruire un muro che impedisce ai nostri territori e a noi giovani di guardare al futuro. I cittadini che hanno a cuore il presente e il futuro del Paese, i lavoratori, il mondo dell’impresa e del commercio hanno il dovere di farsi sentire prima che i danni siano irreparabili: la TAV deve procedere senza indugi e con rapidità.”
FEDERICA BOSCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *