ANSA ULTIM'ORA

Sant’Angelo Lomellina (pv) – Effetto telecamere a scuola. Grossi “Richieste da famiglie non residenti”

dicembre 1st, 2017 | by redazione
Sant’Angelo Lomellina (pv) – Effetto telecamere a scuola. Grossi “Richieste da famiglie non residenti”
Bar Italia
0
Matteo Grossi

Matteo Grossi

Sant’Angelo Lomellina – Il tam tam mediatico generato dalla notizia della presenza delle telecamere nella scuola di infanzia comunale di Sant’Angelo Lomellina,  oltre ad aver messo in evidenza un’iniziativa di buona amministrazione del sindaco Matteo Grossi, sta portando nuove adesioni alla scuola. È notizia di questa mattina la richiesta di iscrizione di una bambina di tre anni proveniente da Robbio. “Le telecamere oggi rappresentano una garanzia per i genitori e un patto di fiducia delle insegnanti – spiega il primo cittadino Matteo Grossi- in entrambi i versanti abbiamo ottenuto un consenso unanime che oggi sta portando famiglie di città limitrofe ad avvicinarsi alla nostra scuola, con la volontà di iscrivere i loro bambini”.  “Anche il tema della tutela della privacy – aggiunge Grossi – che avrebbe potuto  mettere dei paletti all’amministrazione per l’installazione delle telecamere, in realtà è stato messo in secondo piano rispetto alla tutela dei minori”.  E così a settembre un piccolo centro di 800 abitanti della Lomellina, primo in Italia ha potuto, con una semplice liberatoria, bypassare una legge ferma da mesi in Senato e garantire a costo zero un servizio di massima trasparenza. “Oggi si sono accesi i riflettori sul nostro comune – conclude il primo cittadino – per una iniziativa assolutamente innovativa invocata da tutti, ma rallentata dalla burocrazia, resa possibile facendo firmare una liberatoria che già i genitori sono chiamati a sottoscrivere per la diffusione delle immagini dei minori. Una prassi comune che combinata con una volontà unanime di genitori e insegnanti, ha reso possibile rendere operativo il progetto anzitempo tra l’altro senza gravare sulle tasche dei cittadini grazie ad una auto-tassazione dell’amministrazione”.  Molti i comuni che oggi guardano con interesse l’iniziativa di Sant’Angelo e quotidianamente contattano Grossi per conoscere l’iter attuato per installare le telecamere in scuole d’infanzia e istituti di cura per anziani.

FEDERICA BOSCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *