ANSA ULTIM'ORA

Roma – Sempre più giovani puntano sull’agricoltura, oltre 53 mila le imprese under 35

febbraio 1st, 2018 | by redazione
Roma – Sempre più giovani puntano sull’agricoltura, oltre 53 mila le imprese under 35
Eco News
0

ROMA – Sempre più giovani trovano occupazione in agricoltura, non solo, sono oltre 53.475 le imprese agricole condotte da under 35, un dato che proietta l’Italia ai vertici in Europa con un aumento del 9% nel terzo trimestre 2017. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti su dati Istat inerenti l’occupazione, in occasione dell’apertura della Fiera Agricola di Verona, la più grande manifestazione del settore. Le aziende agricole dei giovani  possiedono una superficie superiore di oltre il 54 per cento alla media, un fatturato più elevato del 75 per cento della media e il 50 per cento di occupati per azienda in più. Si tratta di realtà  che puntano su valorizzazione del territorio,  turismo,  cultura, arte, cibo e cucina  come elementi distintivi  che hanno permesso all’export agroalimentare italiano di toccare la storica soglia di 41 miliardi di euro nell’ultimo anno. “La presenza degli under 35 in agricoltura – rimarca  Coldiretti – ha di fatto rivoluzionato il lavoro in campagna dove il 70 per cento delle imprese giovani opera in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche alle attività ricreative, l’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, la sistemazione di parchi, giardini, strade, l’agribenessere e la cura del paesaggio o la produzione di energie rinnovabili”. A sostegno dell’impiego dei giovani nel settore agricolo anche le politiche rurali che prevedono per il quinquennio 2015-2020  un investimento complessivo di 891 milioni di euro pari al 4,8%  del totale delle spese attribuite al Piano di sviluppo rurale, a cui si aggiungono altre risorse per interventi collaterali relativi a formazione, investimenti, innovazione.

Leggi e fondi, i primi passi per avviare un’impresa agricola

L’erogazione del contributo è riservato a giovani che intendono insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda e che, alla data di presentazione della domanda abbiano un’età compresa tra i 18 e i 40 anni, non ancora compiuti, siano cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea e siano residenti in Italia. È richiesto inoltre il possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali. Il bando di Primo Insediamento prevede alcune soglie finanziarie che caratterizzano le tipologie di operazioni. Infatti, per operazioni comprese tra 250.000 euro e 2.000.000 euro è previsto un intervento mediante atto di vendita con patto di riservato dominio, mentre, per importi superiori a 2 milioni di euro l’operazione si realizza attraverso la concessione di un mutuo ipotecario a garanzia del quale Ismea acquisisce ipoteca di primo grado sul terreno oggetto dell’operazione per un valore pari al 120% del mutuo.  Ismea finanzia la realizzazione di progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e della diversificazione del reddito agricolo con l’obiettivo di creare un ricambio generazionale in agricoltura e alimentare lo sviluppo di imprese agricole.

FEDERICA BOSCO 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *