ANSA ULTIM'ORA

Prato – Clamorosa vittoria di Silli. Per al prima volta in 70 anni il centrodestra conquista l’uninominale.

marzo 6th, 2018 | by redazione
Prato – Clamorosa vittoria di Silli. Per al prima volta in 70 anni il centrodestra conquista l’uninominale.
Bar Italia
0

Prato – La vittoria del centrodestra a Prato ha il sapore di una grande impresa. Per la prima volta, infatti, in 70 anni un collegio uninominale non è andato alla sinistra. A tagliare un traguardo quasi impossibile Giorgio Silli, pratese doc, responsabile dell’immigrazione nel partito di Silvio Berlusconi che ha saputo compiere un vero e proprio miracolo alla Camera prendendo 52.460 voti con l’uninominale, senza per altro avere il paracadute del proporzionale. Un 34% conquistato con la coalizione del centrodestra che comprende Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia.

Riuscire a contattarlo dopo la vittoria è quasi impossibile “queste ore sono frenetiche – racconta – tutti mi cercano per manifestare la gioia e la soddisfazione per il risultato raggiunto, che è storico. Mai in 70 anni un candidato del centrodestra era riuscito a vincere l’uninominale, quindi sono orgoglioso di aver centrato questo obiettivo”. Un risultato che è frutto di due importanti congiunture: “da un lato abbiamo fatto una campagna elettorale intelligente – spiega Silli – abbiamo raggiunto ogni quartiere, parlato con la gente, analizzato problemi e presentato idee e progetti dedicati, abbiamo evidenziato il valore del distretto e tutto ciò ha fatto la differenza. L’altro elemento di rottura per il partito democratico è stata l’arroganza del suo candidato, Benedetto Della Vedova che non essendo neppure pratese, (arriva da Sondrio) ha avuto un atteggiamento presuntuoso  in terra toscana che non è stato digerito dai pratesi”.  Capacità di interagire con la gente, amore per la propria terra parlando di temi come lavoro ed immigrazione, Silli ha staccato il biglietto per Roma, destinazione Camera dei deputati dove incontrerà tanti giovani colleghi con cui ha condiviso un percorso iniziato nel 2014. “Il gruppo nato e cresciuto con Alessandro Cattaneo ha saputo fare molto bene in questa tornata elettorale – dichiara con un pizzico d’orgoglio – oltre ad Alessandro (Cattaneo ndr), ed il sottoscritto, sono riusciti a vincere Francesca Gambarini e Mauro D’Attis. “Un successo dunque che ha il sapore di una vittoria di squadra, la stessa che negli anni ha condiviso impegno, dedizione, passione per la politica e tanto lavoro da nord a sud dell’Italia per ricostruire il futuro”.

Un futuro che per il centrodestra e per l’Italia intera oggi sembra però essere alquanto incerto “La coalizione ha vinto, ma è una vittoria a metà perché Forza Italia non ha ottenuto il voto sperato. Adesso importante è far uscire di scena Renzi – conclude – dopodiché sono convinto che i moderati sapranno fare quadrato”.

FEDERICA BOSCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *