ANSA ULTIM'ORA

Ossigeno-Ozono frontiere green della medicina. 10/11 marzo congresso internazionale a Roma.

febbraio 12th, 2018 | by redazione
Ossigeno-Ozono frontiere green della medicina. 10/11 marzo congresso internazionale a Roma.
Eco News
0

Una caramella all’ozono per curare mal di gola, cavo orale irritato e abbassamento di voce. Sarà prossimamente sul mercato OxyVox, un prodotto innovativo che grazie all’azione combinata di ossigeno ozono e ingredienti naturali, come il miele, sarà in grado di prevenire e trattare stati infiammatori in modo assolutamente naturale. Realizzata da Salute Ok, azienda leader in macchinari per terapie con ozono e ossigeno e nutraceutica, con la partnership di CNR con cui ha partecipato e vinto un bando di Regione Lazio, questo progetto in fase di realizzazione, sarà presentato da A.I.R.O. (Accademia Internazionale per la Ricerca in Ossigeno Ozono Terapia) in occasione del congresso internazionale che si terrà il prossimo 10 e 11 marzo 2018 all’auditorium della Fondazione Santa Lucia di Roma, in tema di Green Medicine, un neologismo coniato dal prof. Dario Apuzzo, presidente A.I.R.O. “Green Medicine e Green Economy: Ossigeno-Ozono Terapia e Medicina Rigenerativa, per un’economia sostenibile”; due giorni di formazione e di informazione per addetti ai lavori e per un pubblico trasversale che potrà trovare nella medicina naturale una risposta in termini di resa e di sostenibilità ambientale davvero importante. “L’obiettivo del congresso è quello di sensibilizzare gli addetti ai lavori e l’opinione pubblica su un tema estremamente attuale da non sottovalutare come l’incidenza della medicina tradizionale sulla spesa sanitaria e sull’impatto ambientale – spiega il professor Apuzzo. – Sappiamo bene quanto in un contesto come questo sia importante una green economy, ovvero un’economia che porti ad una riduzione dell’impatto ambientale e di conseguenza meno perdita di giornate lavorative per malattia ed infortunio. Da qui è nata l’idea di un congresso internazionale che abbiamo voluto chiamare Green Medicine, perché focalizzato sulla medicina naturale, senza abuso di sostanze chimiche che consenta una riabilitazione completa evitando a volte complessi percorsi chirurgici e farmacologici. In questo ambito l’Ossigeno-Ozono terapia rappresenta una valida soluzione, essendo completamente naturale e con un’azione anti infiammatoria, antibiotica, emoreologica ed immunomodulante, che ne consente l’utilizzo “trasversale” per la cura di numerose patologie: ernia del disco, tendiniti, artrosi, malattie infettive, patologie immunitarie, patologie vascolari”. Tra i relatori si alterneranno medici di fama internazionale. Il carattere innovativo del Congresso sarà rappresentato inoltre dalla possibilità di interazione tra i congressisti e gli esperti, che avverrà attraverso l’Ozone Lab ed il Rigenerative Lab, in un’area logistica interamente dedicata alla pratica, dove i congressisti potranno anche esercitarsi sotto la guida degli esperti. Sarà approntata anche un’area dedicata alla Veterinaria, con prove pratiche.

A.I.R.O. con i suoi 350 iscritti in Italia rappresenta la prima realtà che si occupa di Ossigeno Ozono Terapia del Paese, a distanza di soli due anni dalla nascita. “Tra i progetti che stiamo portando avanti con grande determinazione – conclude il Professor Apuzzo – particolarmente importante è lo studio dell’impatto che l’ozono può avere sulle cellule tumorali. Un lavoro che permetterà di aprire nuove frontiere nella cura di diverse neoplasie e che stiamo portando avanti in collaborazione con la facoltà di biologia dell’Università Tor Vergata”.  Per chi volesse maggiori informazioni o direttamente iscriversi, può ancora farlo sul sito: www.accademiaozono.com

                                                                                                                                                                                     FEDERICA BOSCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *