ANSA ULTIM'ORA

Milano – Caravaggio e la luce dipinta: un percorso didattico per bambini e ragazzi a Palazzo Reale

novembre 9th, 2017 | by redazione
Milano – Caravaggio e la luce dipinta: un percorso didattico per bambini e ragazzi a Palazzo Reale
Zapping
0

Milano – Una forte fonte di luce, un cavalletto, alcuni pennelli e un drappo di colore rosso: siamo nello studio di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, dove bambini e ragazzi vengono accompagnati a scoprire l’artista che illuminava il buio, capace di catturare l’attimo e fermare sulla tela la bellezza e la forza delle emozioni. È Caravaggio e la luce dipinta, l’originale percorso elaborato dalla Sezione Didattica di Palazzo Reale che, in uno spazio appositamente allestito all’interno della mostra, accoglierà i piccoli visitatori in un affascinante viaggio alla scoperta del pittore. Pensato e realizzato per le scuole dalle educatrici del Comune di Milano, il percorso didattico sarà disponibile anche per bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni accompagnati dalle loro famiglie in quattro appuntamenti speciali: 13 novembre, 27 novembre, 11 dicembre e 15 gennaio alle ore 17.

“L’eccezionale lavoro di promozione artistica e di innovazione educativa delle sezioni didattiche del Comune di Milano – sottolinea la vicesindaco e assessore all’Educazione, Anna Scavuzzo – è rivolto innanzitutto agli alunni delle scuole, ma è importante che la qualità dei percorsi pensati per le classi sia accessibile a tutta la città e i più giovani possano così viverne l’esperienza in compagnia delle proprie famiglie”.

Al termine del percorso didattico verrà donata la guida in mostra e un piccolo catalogo d’arte con le opere selezionate. Per partecipare è necessaria la prenotazione telefonica al numero 02.88448046. L’attività didattica è gratuita e l’ingresso alla mostra costa 6 euro per i bambini dai 6 anni in su, con tariffa ridotta per l’accompagnatore adulto.

                                                                                                                                                                                                      LA REDAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *