ANSA ULTIM'ORA

Mentana stuzzica, Salvini replica “Nessun consenso costruito, gli italiani scelgono chi ha sostanza”

settembre 10th, 2018 | by redazione
Mentana stuzzica, Salvini replica “Nessun consenso costruito, gli italiani scelgono chi ha sostanza”
Bar Italia
0

Milano – Immigrazione, social, e persino il viaggio da Trump prima delle rispettive cariche di governo. Matteo Salvini intervistato da Enrico Mentana alla Fondazione don Rigoldi non le manda a dire. Brillante, pungente qualche volta ironico, il ministro dell’Interno ha ribattuto punto per punto tutte le domande velenose e non  del giornalista romano. Il primo attacco è alla veste mediatica del leader della Lega che, con un pizzico di ironia, ha confidato di avere whatsapp solo da pochi mesi. “Nessun consenso costruito sui social – sottolinea – gli italiani non si fanno convincere con due post e un video su facebook, se non c’è sostanza sono i primi a voltarti le spalle”. Attacchi ad arte sembrano non scalfire il leader della Lega che non cade neppure nel tranello dei conti confiscati  per la vicenda dei presunti rimborsi elettorali illeciti intascati dal Carroccio tra il 2008 e il 2010 e ribatte “la procura di Genova ha disposto un sequestro preventivo di 49 milioni di euro, mi sembra una scelta quanto meno bizzarra – ha rimarcato -siamo Lega e rimarremo tale fino a prova contraria, vedremo come andrà a finire”. Un finale che per una parte della magistratura sembra già scritto “come per la vicenda Diciotti, ho fatto un atto politico che era nel nostro programma di governo – aggiunge – aver ricevuto la comunicazione dell’indagine nei miei confronti  dopo aver passato una giornata a contattare il Vaticano e gli altri Stati ed aver trovato la soluzione al caso, mi è sembrata una beffa.  Non è stato semplice neppure spiegare a mio figlio che suo padre non è un sequestratore. Ma le intimidazione non mi fermano. Io non ho mai attaccato la magistratura, penso solo che ci sia qualcuno che fa politica, se magistratura democratica fa politica si prenderà le sue responsabilità”.  “Ci sarà pur qualcosa che Salvini ha sbagliato in questi primi mesi al governo – incalza Mentana, “Errori miei? qualche volta avrò ecceduto – replica Salvini – ma in tema di immigrazione non mollo di un millimetro. Mi sono sentito rimproverare che il personale delle coop che gestiscono gli immigrati hanno perso lavoro non avendo più arrivi da gestire, mi spiace ma non torno indietro, sapere che gli scafisti che investono tutto in armi e droga non potranno più farlo mi rende particolarmente orgoglioso”.  Un orgoglio che traspare anche quando Salvini parla delle forze dell’ordine ” sto lavorando per investire nuove risorse nel comparto e alzare il numero degli agenti. La sicurezza è fondamentale. Venerdì andrò a Vienna ad incontrare gli altri 27 ministri dell’Interno europei per discutere tra l’altro di terrorismo perché l’allerta è sempre alta. I soldi per le forze dell’ordine ci saranno”. La manovra economica è un altro tema caldo su cui il vice presidente del consiglio non transige. “faremo una manovra economica in grado di lasciare un segno, voglio che dia un segnale chiaro perché volere è potere, senza per questo perdere il contatto con l’economia reale. Ciò che faremo di sicuro nei prossimi mesi sarà investire nella politica delle famiglie  Non possiamo permettere ad esempio che il problema della droga si diffonda nelle scuole. Per questo abbiamo investito 2 milioni e mezzo in 15 città italiane affinché i presidi e le amministrazioni possano monitorare le scuole, perché il futuro del Paese si costruisce anche sull’educazione dei figli”.

FEDERICA BOSCO

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *