ANSA ULTIM'ORA

I piatti capolovaro di Gualtiero Marchesi protagonisti delle 10 tappe del World Tour

novembre 9th, 2018 | by redazione
I piatti capolovaro di Gualtiero Marchesi protagonisti delle 10 tappe del World Tour
On the road
0

Partirà da Chicago, il prossimo 12 novembre, il tour mondiale in 10 tappe dedicato alla grande cucina italiana di Gualtiero Marchesi. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione a lui intitolata e da ENIT,  avrà il patrocinio dei Ministeri degli Affari Esteri, della Cultura e delle politiche agricole, del turismo, di Regione Lombardia, di Fipe, di Altagamma, la partnership dell’associazione Tra il dire e il fare ed il sostegno di molti sponsor. Obiettivo  portare il Made in Italy sulle tavole di tutto il mondo. Dopo Chicago sarà la volta di New York il 14 novembre, per proseguire poi in Cina a Hong Kong il 19 e Beijing il 22 per concludersi il 26 a Tokyo in Giappone. Le tappe europee in programma nel 2019 saranno il 4 febbraio a Parigi, l’11 a Londra, il 18 a Berlino e il 25 a Mosca. Il gran tour si chiuderà a Milano il 19 marzo, anniversario della nascita di Marchesi. Durante tutto il tour, nelle ambasciate che ospiteranno l’evento, verrà proposto ai presenti la proiezione del film “Gualtiero Marchesi the Great Italian” che ripercorre le tappe più significative della carriera dell’indimenticabile cuoco capace di portare la nouvelle cousine in Italia negli anni 80 e i sapori italiani nel mondo. “L’enogastronomia rappresenta il principale volano dell’industria turistica italiana – sottolinea Gianni Bastianelli direttore esecutivo di Enit – e questo progetto non può che essere il miglior biglietto da visita per il nostro Paese nel mondo”. Per Alberto Capatti, presidente della Fondazione Gualtiero Marchesi “la crescita del Made in Italy rappresenta eredità e obiettivo della fondazione dopo la scomparsa del suo fondatore che ha come valori fondanti  sostenere e promuovere la ricerca e la formazione di giovani talenti. Per questa ragione il tour rappresenta un nuovo modo di affermare la grandezza  non solo del Made in Italy sulle tavole di tutto il mondo, ma di elevare la tradizione, l’arte e i mestieri”. A portare il testimone di Gualtieri Marchesi nel mondo saranno giovani cuochi cresciuti a fianco del maestro e accomunati dal privilegio di aver lavorato al suo fianco, da Davide Oldani a Enrico Crippa fino a Pietro Leemann nomi emergenti della cucina italiana che sapranno con il loro talento far rivivere la magia del grande maestro. “La creatività di Gualtiero Marchesi riproposta attraverso i suoi allievi sarà il miglior biglietto da visita del nostro territorio – rilancia Lara Magoni assessore allo sport e al turismo di Regione Lombardia che ha sposato con entusiasmo il progetto della fondazione Gualtiero Marchesi – la capacità di esaltare i sapori del nostro territorio e di portare in talvola vere e proprie opere d’arte saranno elementi distintivi di un progetto unico che abbiamo deciso di abbracciare perché Marchesi è un’icona della Lombardia”.

FEDERICA BOSCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *