ANSA ULTIM'ORA

Genova- Con Progetto Columbus, imprenditori all’estero per far decollare le idee

novembre 27th, 2017 | by redazione
Genova-  Con Progetto Columbus, imprenditori all’estero per far decollare le idee
Occhio Impresa
0

GENOVA -Sono 27 i paesi europei che aderiscono a “Progetto Columbus” , progetto innovativo messo in campo da Regione Liguria per dare una chance in più a giovani imprenditori liguri che hanno modo di scoprire e crescere la propria impresa in un ambiente internazionale.  Un viaggio formativo che consentirà a giovani imprenditori di avviare o gestire un’attività.
“Mi sono trovato molto bene in Formavolucion e adesso vorrei proporre al mio host di aprire una filiale in Italia con la mia collaborazione!”. Per chi ancora non lo sapesse, questo è “Progetto Columbus”. Ad Andrea, giovane imprenditore, sono bastati 3 mesi di esperienza in Spagna per aprire i propri orizzonti conoscitivi in ambito di piccole o medie imprese. Il Progetto Erasmus per Giovani Imprenditori, infatti, consente ai nuovi imprenditori (o a coloro che hanno avviato l’attività da non più di 3 anni) di trascorrere fino a 6 mesi all’estero presso una PMI già avviata in uno dei 27 paesi membri.

I nuovi imprenditori riceveranno un contributo finanziario dalla Comunità Europea a copertura dei costi di viaggio, vitto e alloggio. L’indennizzo varia a seconda del costo della vita del paese ospitante (dai 560 euro per la Romania ai 1.100 euro per la Danimarca). Per poter partecipare i giovani imprenditori interessati possono iscriversi  al sito compilado un format on-line, a cui dovrà essere allegato il CV e un breve business-plan dell’azienda che il nuovo imprenditore possiede o dell’idea di impresa che sta elaborando. Dopo l’iscrizione il profilo verrà valutato dall’ente intermediario scelto (se è residente in Italia e vuole fare lo stage all’estero, è possibile scegliere Filse) e, se tutto va bene, sarà approvato e potrà cominciare a selezionare le aziende presenti nel portale del progetto. La permanenza va da 1 a 6 mesi e il rimborso spese varia a seconda del paese (mediamente tra gli 800 e i 900 euro al mese).

In caso di “Imprenditore ospitante”, invece,  sarà necessario iscriversi al sito compilando un format on-line e allegando un CV del titolare. Dopo l’iscrizione, il profilo verrà valutato dall’ente intermediario scelto (in Italia si potrà scegliere Filse) e, se tutto va bene, sarà approvato e potrà cominciare a selezionare i profili dei giovani imprenditori presenti nel portale. La durata della collaborazione va da 1 a 6 mesi e non c’è alcun onere per l’azienda, lo stagista viene pagato con un rimborso spese dall’Unione Europea.

FEDERICA BOSCO 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *