ANSA ULTIM'ORA

Bergamo – Dal 10 al 12 novembre Città impresa, festival dei territori industriali

novembre 9th, 2017 | by redazione
Bergamo – Dal 10 al 12 novembre Città impresa, festival dei territori industriali
Nord Sud Ovest Est
0

BERGAMO – Dalle sfide dell’industria 4.0 al ruolo del capitale umano: economia reale dell’imprese e dei territori, relazioni industriali, robotica, formazione scolastica e universitaria, competenze tecniche e umanistiche. Sono questi alcuni dei temi cardine della decima edizione del Festival Città Impresa, in programma a Bergamo per l’edizione autunnale dal 10 al 12 novembre.
Il Festival, diretto da Dario Di Vico, è promosso da ItalyPost in collaborazione con Fondazione Corriere della Sera, con co-promotori Camera di Commercio di Bergamo, Provincia di Bergamo, Università di Bergamo, Comune di Bergamo. La manifestazione, curata da Goodnet Territori in Rete, gode del patrocinio di Confindustria Bergamo e vede come main partner UBI Banca e Brembo. Content partner è Kilometro Rosso, mentreGlasford International Italia e Sacbo sono sponsor e la casa editrice Egea ed Economia&Management sono media partner.
Nato 10 anni fa come manifestazione che mette in relazione il mondo delle imprese con i territori, il Festival Città Impresa sceglie come sede della propria edizione autunnale Bergamo, una delle grandi città-simbolo della manifattura italiana e uno dei territori a più forte vocazione industriale del Paese.
Protagonisti di questa manifestazione saranno soprattutto i giovani, ma anche imprenditori, manager, professionisti, che si incontrano in una tre giorni che invaderà il centro storico delle città, per discutere e riflettere sulle prospettive economiche, sociali e culturali delle imprese nel loro complesso e dei territori, cercando di metterne a fuoco limiti e potenzialità, affrontando sia i temi di stringente attualità che di prospettiva.
La manifestazione aprirà i battenti domani alle ore 11. Dopo il saluto del presidente della Camera di Commercio di Bergamo Paolo Malvestiti, del Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, del Rettore dell’Università di Bergamo Remo Morzenti Pellegrini e del Presidente della Provincia Matteo Rossi, seguiranno i dialoghi, coordinati dal direttore del Festival Dario Di Vico,con Alberto Brivio presidente Imprese&Territorio, e Stefano Scaglia presidente Confindustria Bergamo, nonché l’intervista inaugurale con l’economista Francesco Giavazzi.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.30, tre appuntamenti: nel primo Simona Camerano responsabile ricerca e studi di Cassa Depositi e Prestiti discuterà con Francesco Daveri professor of Practice SDA Bocconi e Guido Corbettadel comitato editoriale di Economia&Management delle certezze e incertezze della ripresa economica; nel secondo incontro (ore 15), coordinato daFrancesco Seghezzi direttore Fondazione ADAPT, si parlerà di “Apprendistato e stage, cosa funziona e cosa no” con Gianni Bocchieridirettore Istruzione, formazione e lavoro Regione Lombardia, Rossella Fasolapubblic affairs manager Randstad Italia, e Paolo Ferrari direttore Risorse umane e organizzazione Brembo. Tema di fondo del terzo appuntamento (ore 15) sarà “Tecnologie e PMI, il sogno di un Fraunhofer italiano”:interverranno a questo incontro Cristiano Arrigoni direttore Bergamo Sviluppo, Sergio Cavalieri, prorettore al Trasferimento tecnologico, innovazione e valorizzazione della ricerca Università di Bergamo, Fabrizio Dughiero prorettore al Trasferimento tecnologico ed ai rapporti con le imprese dell’Università di Padova, e Vincenzo Russi, amministratore delegato e-Novia. A condurre l’incontro Massimo Sideri, direttore Corriere Innovazione-Corriere della Sera.  
Il pomeriggio di venerdì 10 novembre proseguirà con altri due appuntamenti di grandissimo rilievo: nel primo (ore 16), dedicato al “Fantasma delle fake news”, dopo l’introduzione e il saluto del rettore Università di Bergamo Remo Morzenti Pellegrini, saranno protagonisti della discussione Luciano Fontana direttore Corriere della Sera Paola Severino, rettore Università LUISS di Roma, con la moderazione di Marcello Zacché, giornalista de Il Giornale. Alle 16.30, invece, la domanda a cui si cercherà di rispondere sarà “A che punto è lo Human Technopole?”. Dopo l’introduzione di Stefano Paleari presidente del comitato di coordinamento Human Technopole, interverranno Giuseppe Remuzzi direttore scientifico Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” e Alessandro Spada vicepresidente Assolombarda. Coordinerà il confronto Luigi Ripamonti responsabile Corriere Salute.
Alle 18 un serrato confronto sul tema “Tra evasione e flat tax, il dilemma delle tasse” tra Franco Debenedetti presidente Istituto Bruno Leoni, e Vincenzo Visco, economista, già ministro delle Finanze e del tesoro, autore di Colpevoli evasioni (Università Bocconi Editore). Coordinerà l’incontro Massimo Fracaro giornalista Corriere della Sera.
Alle 18.15 sarà invece il turno di Emma Marcegaglia presidente Business Europe e di Antonio Tajani presidente del Parlamento europeo: coordinati dal vicedirettore Corriere della Sera Daniele Manca, dialogheranno sul tema “L’industria europea che vorremmo”.
La seconda giornata del Festival – sabato 11 novembre – si aprirà alle ore 10 al Kilometro Rosso con l’intervento del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, che sarà preceduto dai saluti di Alberto Bombassei e di Andrea Moltrasio.
Alle 11.30 il Festival riprenderà in città con una serie di eventi, previsti inizialmente per le ore 10, sui grandi temi dell’economia e dello sviluppo. Uno di questi sarà dedicato al tema “Ora dobbiamo avere paura della Cina?”: a introdurre l’incontro che si terrà in Sala Mosaico della Camera di Commercio Andrea E. Goldstein chef economista Nomisma e membro del Comitato scientifico Easternational, autore di Capitalismo rosso (Università Bocconi Editore). Interverranno poi al dibattito, moderato dalla giornalista Giada Messetti, Alberto Baban presidente Piccola Industria di Confindustria, eAlberto Rossi responsabile Marketing Fondazione Italia Cina. Alla stessa ora, nello spazio Viterbi della Provincia di Bergamo, si discuterà di “Attrattività dei territori che cosa chiedono le multinazionali” con Enrico Borgarello direttore ricerca gruppo Italcementi-HeidelbergCement Group, Massimo Quizielvù managing partner Glasford International Italy, e Luca Vignaga, direttore HR Gruppo Marzotto. Coordina Franco Cattaneo giornalista L’Eco di Bergamo.
Sempre alle 11.30, in sala Giunta di Confindustria, un incontro curato da Valore D sul tema “Il valore della diversità in azienda”. Introdurrà Sandra Mori presidente Valore D, e interverranno Enrica Foppa Pedretti chief financial officer Foppapedretti, Stefano Franchi direttore generale Federmeccanica,Chiara Traversi vicepresidente Piccola Industria Confindustria Bergamo,Michele Viale direttore generale Alstom Italia & Svizzera. A coordinare l’incontro sarà Fabio Savelli, giornalista Corriere della Sera. Sempre alle 11.30, ma in sala Galmozzi del Comune di Bergamo, si proseguirà con l’intervento diFabrizio Onida, professore emerito Università Bocconi e autore de L’industria intelligente (Università Bocconi Editore). Discuteranno con lui Marco Bettiol docente di Marketing Università di Padova, Paolo Buonanno prorettore alla Ricerca scientifica Università di Bergamo, e Gianluigi Carlo Viscardipresidente Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente e vicepresidente Bergamo Sviluppo; coordina l’incontro Francesco Rigatelli, giornalista La Stampa.

Spostato al pomeriggio alle ore 15, invece, il confronto per discutere su un tema molto importante a livello locale ma che riguarda molte province italiane – il focus del dibattito sarà Oltre l’infrastruttura, percorsi di rigenerazione urbana lungo i tracciati del tram”. Interverranno Riccardo Cagnoni presidente Comitato Pro Tram, Elisabetta Cattini, Diego Deponte, Marco Lameri del gruppo Trampiù, Matteo Rossi presidente Provincia di Bergamo, Filippo Simonetti presidente TEB-Tramvie Elettriche Bergamasche. Coordina l’incontro Fulvio Adobati docente di Culture e politiche territoriali Università di Bergamo.

Sempre alle 15 del sabato confermato in Camera di Commercio anche il confronto su “L’Italia delle disuguaglianze”. Introdurrà Dario Di Vico, autore de Nel paese dei disuguali (Egea); si confronteranno poi Maurizio Martina ministro delle politiche agricole, ambientali e forestali, e Stefano Parisi fondatore Energie per l’Italia, con la moderazione di Riccardo Nisoli direttore Corriere di Bergamo. 

Alla stessa ora, nella sede di Confindustria Bergamo, un terzo incontro sul tema Vent’anni di agenzie del lavoro. Un bilancio”, moderato da Francesco Seghezzi direttore Fondazione ADAPT, vedrà protagonisti Maurizio Del Conte presidente Anpal, Andrea Malacrida amministratore delegato The Adecco Group Italia, e Tiziano Treu presidente Cnel.

Sempre alle 15, ma in Sala Galmozzi del Comune di Bergamo, in programma “I nuovi motori delle aziende? Tecnologia e digitale”. Interverranno Ivan Ortenzi amministratore delegato Ars et Inventio, Gianluca Salviotticoordinatore laboratorio di ricerca sulla Digital Enterprise Value and Organization (DEVO Lab), con la moderazione di Fabrizio Perretti direttore Economia&Management.
In programma poi, alle 16.30 una sorta di “Processo al Jobs Act” guidato daRita Querzè giornalista Corriere della Sera, con Marco Leonardi consigliere economico Presidenza del Consiglio, Luigi Petteni segretario confederale CISL, Michele Tiraboschi coordinatore scientifico ADAPT. Sempre alle 16.30, la presentazione di una ricerca promossa dalla Provincia di Bergamo con il contributo di Sacbo e realizzata da Consorzio Aaster su “Bergamo Smart Land: una rete per lo sviluppo sostenibile del territorio”: all’introduzione a cura di Aldo Bonomi direttore Consorzio AASter, seguiranno le testimonianze di Giulio Mauri Bio-distretto dell’Agricoltura sociale di Bergamo, Raffaello Teani coordinatore Comunità dell’Isola Bergamasca, Silvano Zanoli sindaco di Verdellino; a seguire, tavola rotonda tra Alberto Brivio presidente Imprese&Territorio, Roberto Bruni presidente Sacbo, e Matteo Rossipresidente Provincia di Bergamo. Coordina l’editorialista Beppe Facchetti. 
A concludere il pomeriggio di sabato 11 novembre, l’evento sul tema “I robot mangia-posti e le nostre contromosse”: con Giorgio Gori sindaco di Bergamo, Salvatore Majorana direttore Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso, Stefano Micelli economista, docente di Management Università Ca’ Foscari Venezia e presidente Progetto Manifattura Milano.
La serata del sabato sarà invece dedicata a un evento del tutto particolare, con inizio alle 21 presso l’Aula Magna Sant’Agostino. Il tema sarà “Il capitalismo in salsa Lehman a dieci anni dal fallimento della banca-simbolo”Stefano Massini drammaturgo, consulente artistico Piccolo Teatro, dialogherà conFerruccio de Bortoli presidente Longanesi e Victor Massiah consigliere delegato di UBI Banca, in un confronto condotto da Alessandra Sardoni giornalista La7.

Domenica 12 novembre il Festival Città Impresa si sposta al Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso, dove alle 11.30 si terrà l’evento di chiusura del Festival, dedicato ai giovani e alle loro prospettive di lavoro dopo la laurea. Dialogheranno con loro, coordinati da Nicola Saldutti del Corriere della Sera,  Alberto Bombassei presidente Brembo, Maurizio Del Conte presidente Anpal e Andrea Moltrasio presidente del consiglio di sorveglianza UBI Banca.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero. I posti in sala sono limitati: per avere garanzia di accesso, è necessario registrarsi all’evento sul sito www.festivalcittaimpresa.it. Per procedere alla registrazione, scegliere l’appuntamento di proprio interesse all’interno della sezione “Programma” e seguire le indicazioni. In ogni caso, per i registrati online l’accesso in sala è garantito solo presentandosi almeno 10 minuti prima dell’inizio dell’evento; eventuali posti non utilizzati saranno messi a disposizione di chi effettua la registrazione in loco.

                                                                                                                                                                             LA REDAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *