ANSA ULTIM'ORA

Trieste – 80mila euro per il ricovero animali. Marin (PdL-Fi) “Puntuale finanziamento all’Enpa. Era già tutto deciso per Terranova?”

ottobre 12th, 2017 | by redazione
Trieste – 80mila euro per il ricovero animali. Marin (PdL-Fi) “Puntuale finanziamento all’Enpa. Era già tutto deciso per Terranova?”
Nord Sud Ovest Est
0

 

Trieste – Vuole fare chiarezza Forza Italia in merito all’assegnazione di 80 mila euro all’Empa per la realizzazione di un ricovero per animali deliberata lo scorso mese di agosto, ma tornata di attualità oggi  dopo che è stata decisa la chiusura del centro recupero animali selvatici Terranova di San Canzian d’Isonzo. Tutto ha avuto inizio lo scorso mese di agosto quando per opera di un emendamento del  Partito Democratico a firma del consigliere Regionale Liva e del consigliere regionale Codega è stato deciso di assegnare l’ingente somma all’Empa. Solo qualche mese più tardi però l’assessore Panontin ha reso nota la decisione di chiudere il centro recupero animali  selvatici di Terranova di San Canzian di Isonzo per trasferire un migliaio di esemplari all’Empa di Trieste. “Una coincidenza poco chiara – esordisce Roberto Marin (PdL-Forza Italia) che ieri ha presentato un’interrogazione –   voglio capire le finalità dell’assegnazione e il successivo trasferimento degli animali all’Empa di Trieste”.

Marin ha quindi spiegato nella sua interrogazione che sono state raccolte  in un solo giorno oltre 5000 firme per impedire la chiusura del centro di ricovero per animali a Terranova Di San Canzian d’Isonzo,  ) ma nonostante ciò la Regione tramite l’Assessore alla Caccia Panontin, ha deciso di spostare il centro a Trieste e di ufficializzare l’esito della gara  per l’affidamento nel 2018, tenendo conto che colui che ha sempre gestito la struttura, Damiano Baradel, è stato escluso per la mancanza di un documento nella domanda.

“Considerato che sono stati diversi soggetti istituzionali, non ultimi anche i consiglieri comunali di San Canzian ed alcuni deputati a chiedere di fare chiarezza su questa tenendo conto che l’unica provincia che rimarrà sfornita di un centro di recupero selvatici sarà Gorizia. – scrive Marin –  Appare altresì poco chiara la necessità di attuare un trasferimento “biblico” di oltre 1000 animali selvatici e alle volte non ancora in buone condizioni di salute, presso il nuovo centro vincitore del bando, nella provincia di Trieste, presso la locale E.N.P.A. (Ente Nazionale Protezione Animali). Sono dunque perplesso – aggiunge Marin – per quanto ha dichiarato l’Assessore Panontin, che vorrebbe dare vita ad un unico centro regionale attrezzato, e per la durata annuale dell’affidamento che vorrebbe dire, il prossimo anno, una nuova gara ed eventualmente un nuovo trasferimento degli animali.”. Dinnanzi a questa ipotesi pertanto il consigliere di Forza Italia ha chiesto al presidente della Regione e all’assessore competente, di conoscere le reali intenzioni dell’amministrazione considerando anche le condizioni degli animali che sono feriti e potrebbero non sopportare lo stress dello spostamento, le motivazioni che hanno spinto alla scelta di spostare gli animali al centro Empa di Trieste considerando che la sopravvivenza in quella struttura è del 50% addirittura inferiore a quella di Terranova dove si collocava al 75 per cento, e pertanto quali sono i parametri di qualità del servizio adottati.

                                                                                                                                                          FEDERICA BOSCO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *