ANSA ULTIM'ORA

Pavia – Il Miur assegna finanziamenti allo IUSS per oltre 900mila euro (+24,90 %). Il rettore Di Francesco “Determinante la qualità della ricerca”.

gennaio 10th, 2017 | by redazione
Pavia – Il Miur assegna finanziamenti allo IUSS per oltre 900mila euro (+24,90 %). Il rettore Di Francesco “Determinante la qualità della ricerca”.
Nord Sud Ovest Est
0

PAVIA – E’ iniziato  all’insegna dell’ottimismo il 2017 per la Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia che, nell’assegnazione dei fondi ministeriali 2016 (FFO) agli Atenei statali, vede incrementare del 24,90% le proprie risorse rispetto all’anno precedente. Un incremento quantificabile in oltre 900mila euro di maggiori finanziamenti. A determinare questo ottimo risultato – lo IUSS è la Scuola più premiata a livello nazionale –  la valutazione della qualità della ricerca che, secondo un nuovo metodo di calcolo, premia chi ha maggiormente elevato i propri standard di ricerca. Tra Università e Scuole Superiori a guadagnare di più rispetto al passato sono state dunque IUSS Pavia (+24,90%), IMT Lucca (+14,77%) e Università di Catanzaro (+12,2%). Al quinto posto la Scuola Sant’Anna di Pisa, con cui lo IUSS è federata, che ha incrementato del 6,85% le risorse assegnate. “L’incremento dell’FFO dello IUSScommenta il Rettore, prof. Michele Di Francescoè particolarmente significativo in quanto legato alla produzione scientifica e alla politica del reclutamento negli anni 2011-2014, un periodo nel quale la Scuola ha modificato radicalmente la propria componente di docenti e ricercatori, affiancando l’arrivo di studiosi affermati all’acquisizione di giovani professori associati e ricercatori, che si sono evidentemente dimostrati all’altezza delle ambizioni scientifiche dello IUSS. Anche il successo a livello Federale, grazie agli ottimi risultati della Scuola Sant’Anna di Pisa è un elemento di soddisfazione, che lascia ben sperare nel futuro.” Complessivamente il decreto a firma del Ministro, Valeria Fedeli, ha assegnato come fondi per la quota premiale FFO €1.433.000.000, pari a circa il 20% del totale delle risorse disponibili. Tale somma è stata assegnata per  € 1.416.500.000 tra le Università e per € 16.500.000 tra le Scuole Superiori ad ordinamento speciale, secondo le seguenti percentuali: l’ 80% in base ai risultati conseguiti nella Valutazione della qualità della ricerca (VQR 2011 – 2014); e il 20% in base alla Valutazione delle politiche di reclutamento (VQR 2011 – 2014). Il FFO finanzia con risorse statali le attività degli Atenei e delle Scuole Superiori, le spese per il personale docente, ricercatore e non docente e per la manutenzione ordinaria degli edifici universitari. Il Fondo copre anche parte dei costi per le attività di ricerca scientifica delle Università, con l’esclusione dei progetti di ricerca di interesse nazionale, finanziati dal Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica (FIRST). Oltre a una quota base, che viene ripartita tra le Università sulla base dello storico delle risorse ricevute dallo Stato, il Fondo prevede la ripartizione di una quota premiale che tiene conto dei nuovi risultati della valutazione della qualità della ricerca condotta dall’ANVUR (l’Agenzia di valutazione nazionale). Una valutazione che aveva visto la Scuola di Pavia al primo posto tra gli Atenei statali del Nord Ovest, seguita da Milano Bicocca e dalle Università di Torino, Milano, Pavia.

                                                                                                                                                                                                          LA REDAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *