ANSA ULTIM'ORA

Pavia – Come convivere con i terremoti? Il 1 settembre esperti di sismologia dello IUSS incontrano la cittadinanza

agosto 30th, 2016 | by redazione
Pavia – Come convivere con i terremoti? Il 1 settembre esperti di sismologia dello IUSS incontrano la cittadinanza
Nord Sud Ovest Est
0

PAVIA  – Dopo il recente terremoto che ha colpito l’Italia centrale, causando oltre 300 vittime, e la distruzione totale di diversi centri abitati,  da più parti in molti hanno sollevato il quesito se il fenomeno, tra l’altro di minore intensità rispetto a quello che colpì l’Aquila sette anni fa, si sarebbe potuto prevedere.

I sismografi della Rete Sismica Nazionale prima dell’evento principale delle 3:36 del 24 agosto non avevano registrato scosse significative, il che dimostra ancora una volta che quanto accaduto nell’area tra Umbria, Marche non era prevedibile. Diventa dunque essenziale una sorta di preparazione per poter far fronte e convivere con i terremoti, limitando perdite umane ed economiche. In che modo? Per cercare delle risposte, la scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia ha organizzato per giovedì 1 settembre un incontro a Palazzo del Broletto in piazza della Vittoria 15 aperto alla cittadinanza. Relatori dell’incontro saranno Paolo Bazzurro Professore ordinario allo IUSS e componente della Commissione Nazionale Grandi Rischi e Gian Michele Calvi direttore del centro di formazione post laurea e ricerca in Ingegneria Sismica e Sismologia, oltre che professore ordinario allo Iuss. I due docenti cercheranno di spiegare ai presenti cosa sta accadendo nella zona dell’Appennino e perché il terremoto che ha colpito l’area tra Marche e Umbria pur avendo liberato energia inferiore rispetto a quello dell’Aquila e in una zona a bassa densità di popolazione ha invece causato tante vittime.  Come affrontare il rischio sismico? Quanto ci costa un terremoto? Chi paga e perché? Che cosa fare per prepararsi al terremoto? Un terremoto che avviene di notte fa più vittime? Su questa ed altre domande si svilupperà il confronto. La Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia, riconosciuta a livello internazionale come uno dei più importanti centri per lo studio dell’ingegneria sismica e della sismologia, apre dunque le porte alla città per comprendere cosa sta accadendo all’Italia e che cosa è possibile fare. Un confronto aperto, semplice e chiaro, per cercare di  capire perché la terra continua a tremare, cosa è stato fatto in Italia e all’estero, cosa si può e cosa si deve fare.

                                                                                                                                                                                                        LA REDAZIONE

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *