ANSA ULTIM'ORA

Pavia – “Che aria respiriamo? ” Dopo l’incendio alla raffineria di Sannazzaro, convegno IUSS il 15 dicembre su conseguenze e danni ambientali

dicembre 10th, 2016 | by redazione
Pavia – “Che aria respiriamo? ” Dopo l’incendio alla raffineria di Sannazzaro, convegno  IUSS il 15 dicembre su conseguenze e danni ambientali
Nord Sud Ovest Est
0

Pavia – I recenti fatti di cronaca accaduti che hanno fatto registrare uno spaventoso incendio la scorsa settimana presso la raffineria Eni di Sannazzaro de Burgondi, impongono alcune riflessioni per la tutela della salute dei cittadini.  “Che aria respiriamo? Che cosa sprigiona una combustione di idrocarburi? Quali sono i rischi sanitari? Di tutto ciò si parlerà giovedì 15 dicembre alle ore 18 presso sala del Camino al Broletto con Dimosthenis Sarrigianis, Professore associato di Ingegneria Sanitaria e Ambientale presso la Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia. In quello che sarà un incontro con la città per discutere le possibili conseguenze di un incidente ambientale, si tratteranno tanti aspetti dell’inquinamento: dagli scarichi delle auto, alle emissioni di industrie inquinanti agli impianti di riscaldamento. Al centro del dibattito sarà poi l’incendio alla raffineria Eni di Sannazzaro che ha sprigionato nell’aria una inquietante nube di fumo nero e che ha depositato sul terreno tracce di residui solidi di combustione. “Quali i possibili danni alla salute della collettività? Quali ricadute sull’ambiente? Su queste ed altre domande si svilupperà il confronto a pochi giorni da un evento che ha creato grande allarmismo. La Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, avvalendosi delle competenze di un proprio esperto in materia sanitaria ed ambientale, apre le porte alla città per comprendere cosa sta succedendo nel nostro territorio e che cosa è possibile fare per migliorare la qualità di vita. Un confronto aperto, semplice e chiaro, per discutere di qualità dell’aria, dei suoi effetti sulla salute e delle implicazioni sociali.

                                                                                                                                                                                                              FEDERICA BOSCO

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *